Globicefalo (Globicephala melas)

Globocefalo

Nel maschio le dimensioni si aggirano sui 6 m di lunghezza e 2 tonnellate di peso, la femmina, invece in media non raggiunge i 5 m e sfiora la tonnellata. L’aspetto esterno è inconfondibile, con il capo prominentemente globoso ed il corpo assai allungato. La pinna dorsale, situata in posizione mediana è caratteristicamente bassa con la base superiore all’altezza, con l’apice arrotondato ed il margine posteriore concavo. Spesso i Globicefali vengono avvistati in gruppi ben serrati e compatti, mentre nuotano lentamente in superficie. Come tutti i Delfinidi, possiede notevoli doti di agilità e velocità, ma sembra che ne facciano un uso limitato. Quando emergono possono espirare producendo un soffio basso e disordinato. Nel loro profilo d’emersione spicca la forma rotonda del capo e la pinna dorsale bassa. L’immersione in genere non dura più di una decina di minuti. Tipico, del Globicefalo, è l’atteggiamento verticale, con il capo fuori dall’acqua (spyhopping) di certo per ispezionare i dintorni. Caratteristica dell’ecologia dei Globicefali è la presenza di branchi particolarmente numerosi, da 10 a 40 individui, formati da animali tutti imparentati tra loro per linea materna, il gruppo sociale prevede la presenza di una capostipite a cui fanno riferimento gli altri componenti del gruppo (pod). Il Globicefalo è prevalentemente teutofago. Un esemplare adulto necessita dai 50 ai 100 kg di calamari al giorno (a seconda del sesso).

Avvistamenti di globicefali effettuati dalle imbarcazioni del Consorzio Liguria Via Mare:

2014: 1 branco di globicefali avvistato in 48 uscite

2013: 1 branco di 70 globicefali avvistato in 55 uscite

2012: nessun branco avvistato in 47 uscite

2011 (dati riferiti al solo periodo aprile-giugno): nessun branco avvistato in 20 uscite

2010: 1 branco avvistato in 83 uscite

Per visionare l'elenco completo degli avvistamenti clicca qui.